top of page
stand-golden-king-chess-fallen-silver-king-chess-winner-business-competition-marketing-str

CORSO ESPERIENZIALE

IN OPERATIONS MANAGEMENT 

FABRI

TRUSTED  PARTNERS

IN OPERATIONS TRAINING

FABRI un percorso fatto di eccellenze aziendali

(Steelco-Miele Group, Fast, Xylem, Alì, Cimbali, Mox)

per una cultura dell’eccellenza industriale.

30 POSTI IN PRESENZA
100 POSTI IN REMOTO

13 SESSIONI TRA FEBBRAIO e LUGLIO 2024

 

COS'E FABRI?

FABRI è un percorso formativo che si snoda tra alcune importanti eccellenze industriali italiane con lo scopo di condividere e alimentare una cultura dell’eccellenza operazionale:.

 

  • 13 sessioni, da Febbraio a Luglio 2024

  • 68 ore di formazione

  • Possibilità di partecipare in presenza o da remoto

  • Massimo 30 posti in presenza

  • Percorso finanziabile

 

FABRI sono anche tutti coloro che ricoprono ruoli e hanno mansioni attinenti all’ambito Operations e vogliono fare la differenza. Riscoperta in ambito umanistico, la sentenza latina homo faber fortunae suae (“l’uomo è artefice del proprio destino”) ben si addice a uomini e donne (fabri, appunto, plurale di faber) che hanno la preparazione, l’attitudine e la determinazione necessarie a portare all’eccellenza l’Operations Management della propria azienda.

AL CUORE DELLE OPERATIONS

Al cuore del talento aziendale

con 13  sessioni dense di contenuti industriali.

FABRI approfondisce i principali temi dell’Operations Management con un approccio all'apprendimento non teorico ma esperienziale, teso a promuovere nuove prassi dalle ricadute tangibili nel breve periodo. Le varie dimensioni chiave di questo vasto ambito sono esplorate con l’aiuto di professionisti con una lunga esperienza, tutt’ora impegnati all’interno di PMI e business unit italiane di prestigiose multinazionali.

 

Alcune sessioni formative prevedono un Factory Tour all’interno di aziende di successo, dove sarà possibile approfondire insieme ai manager responsabili i processi e gli standard implementati e toccare con mano alcune delle ragioni delle elevate performance industriali.

 

I Factory Tour sono preclusi a quei partecipanti che appartengono ad aziende concorrenti.

OVERVIEW

Il percorso

a colpo d’occhio

Per chi

Per tutti coloro che vogliono confrontarsi con i temi dell'industrial operations nelle sue numerose aree

Quando

13 sessioni formative tra

febbraio e luglio 2024,

prevalentemente di venerdì e di sabato .

Dove

All’interno di PMI e grandi multinazionali, con manager-formatori che hanno voluto, costruito e vissuto esperienze industriali significative all’interno della propria realtà aziendale.

Modalità

Le 13 sessioni si svolgeranno

in presenza ma sarà possibile partecipare anche da remoto (opzione live+online). Sarà inoltre possibile inscriversi in modalità unicamente online (opzione fully online). Se l’andamento della pandemia di Covid 19 dovesse sconsigliare la presenza live le sessioni saranno solamente online.

IL PERCORSO FORMATIVO

Un intreccio di fattori umani e tecnologici

L’Operations Management è uno stimolante intreccio di uomini e di impianti, di gestione del personale e di sofisticate applicazioni tecnologiche finalizzato alla creazione del valore, rappresentato da beni e servizi di qualità progettati, prodotti e resi disponibili in modo efficiente ed efficace, senza tralasciare la crescente attenzione che temi come la sostenibilità ambientale e sociale esigono oggi.

 

Questa complessa dimensione aziendale è da sempre costituita da un’ampia gamma di attività essenziali per l'azienda: infatti, comprende funzioni come le vendite, il customer service, la finanza, la produzione e l'IT. Il grosso dei ricavi (e quindi anche dei costi fissi) di un’azienda discende da attività gestionali, e gestire il business significa massimizzare efficienza, produttività e velocità operativa.

portrait-worker-near-metalworking-machine.jpg

GLI OBIETTIVI

Oltre all’acquisizione di alcune best practice in ambito Operations, il percorso formativo ha come obiettivo la maturazione di un’attitudine al problem scouting e al problem solving che spiana la via del miglioramento continuo.​​​

1.

Tecniche e mindset​​

Aiutare i partecipanti a capire che l’eccellenza in ambito Operations nasce sia dalla padronanza di determinate tecniche sia da un corretto atteggiamento mentale.

2.

Qualità umane e professionali​​

Aiutare i partecipanti a mettere a fuoco le qualità professionali e umane che devono possedere per innescare un percorso di Operations Management di successo.

3.

Tangibile e intangibile

Aiutare i partecipanti a dare il giusto rilievo ai tanti aspetti delle Operations, inclusi quelli meno tangibili, che coinvolgono le persone e che vanno a incidere sulla cultura aziendale.

4.

Metodo e struttura aziendale

Aiutare i partecipanti a cogliere l’importanza di un metodo e di una struttura aziendale capaci di dare concretezza e tenuta nel tempo a un percorso orientato all’eccellenza operazionale.

"Learning is not compulsory; it’s voluntary. Improvement is not compulsory;

it’s voluntary. But to survive, we must learn."

(W. Edwards Deming)

 
 

IL COMITATO SCIENTIFICO

L’esperienza di chi
ogni giorno vive le sfide delle Industrial Operations

Il percorso è stato ideato e progettato da manager e imprenditori con una lunga expertise in ambito Operations maturata all’interno di aziende medio-piccole e di grandi multinazionali appartenenti a diversi settori. Il criterio dell’esperienza sul campo ha guidato anche la scelta dei formatori e delle realtà aziendali proposte come esemplari per uno o più aspetti specifici delle Operations.

FABRI punta, dunque, su una formazione dal taglio fortemente esperienziale: ogni contenuto teorico o metodologico viene trasmesso nella misura in cui è prima di tutto stato vissuto ed esperito in prima persona. Va in questa direzione anche l’idea di scendere insieme sul gemba, il cuore produttivo e logistico di un’azienda, e toccare con mano il sapiente bilanciamento – in continua evoluzione – di efficienza, qualità ed economicità, attraverso leve organizzative, formative e tecnico-tecnologiche.

 

Tanto il comitato scientifico quanto i singoli formatori hanno contribuito a costruire realtà fortemente orientate all’obiettivo di ogni Operations Manager: trasformare questo ampio e articolato ambito aziendale in un fattore decisivo di competitività.

"If you can’t describe what you are doing as a process, you don’t know what you’re doing."
(W. Edwards Deming)
 
1605549435627.jpg

DIRETTORE SCIENTIFICO

Andrea Bet, LEANBET

Ingegnere meccanico ed Executive MBA alla Bologna Business School, ha lavorato in Italia e in Europa come Lean R&D Manager e come Kaizen Manager. Per Electrolux Professional ha diretto grandi siti produttivi in Tailandia e Cina. In Oriente ha modo di approfondire ed applicare ogni giorno la cultura Kaizen, che entra a far parte del suo DNA professionale e umano. Con Leanbet, dal 2004 accompagna le aziende attraverso quella profonda e continua “trasformazione

in meglio” che può proiettarle nel futuro, competitive e pienamente in grado di valorizzare il loro capitale più importante: le persone.

20201103_Foto_WALDO PAGANI (1).jpg

VICEDIRETTORE SCIENTIFICO AREA MULTINAZIONALI

Waldo Pagani, ELECTROLUX PROFESSIONAL

 

Waldo Pagani è Logistics Director di Electrolux Professional. Ha oltre trent’anni di esperienza in ambito Supply Chain, Logistica, Pianificazione, Lean Manufacturing maturata in aziende di dimensioni medio-grandi e in multinazionali.

20201102_Foto_Buchberger_Alberto.jpg

VICEDIRETTORE SCIENTIFICO AREA PMI

Alberto Buchberger, DIALCOS

Alberto Buchberger è Chairman Of The Board Of Directors  di Dialcos Spa, oltre che parte del Consiglio di Amministrazione di Coquendam Srl e CEO di Certiblok.

20201031_FOTO MARISA BERGAMINI - LEANBET.JPG

VICEDIRETTORE SCIENTIFICO E LEARNING SPECIALIST

Marisa Bergamini, LEANBET

Marisa Bergamini è psicologa clinica e di comunità, psicoterapeuta individuale e di gruppo, formatrice e consulente aziendale. È stata imprenditrice nel settore della pelletteria di lusso e per 15 anni ha vissuto all’estero. Dal 2019 collabora con LEANBET occupandosi di leadership, dinamiche di team e soft skills.

Info Pratiche
DSC_0105 brand.jpg

INFORMAZIONI PRATICHE

Costo e modalità

di iscrizione

13 Sessioni Formative 68 ore
Scegli in Presenza(quando previsto) o Webinar
Max 30 posti in presenza
Max 100 posti in remoto

IL PROGRAMMA

 

Le sessioni formative

download (1).png
daniel 2.JPEG

Daniele Pagnan, MOX

Castello di Godego(TV) o in remoto

9-16 

6 ORE

Co-Founder Mox Solutions

1° SESSIONE
Venerdì 2/2

DIGITALIZZARE LE OPERATIONS TRAMITE WMS e MES

L'adozione di soluzioni di automazione logistica rappresenta una grande opportunità per migliorare l'efficienza e la produttività dell'intera catena di fornitura, ma è importante tener presente che prima di applicare tali soluzioni è necessario effettuare una revisione approfondita dei processi logistici. In questa sessione, approfondiremo l'importanza di uno studio attento dei processi logistici prima di applicare soluzioni di automazione, e mostreremo come un approccio pragmatico in tal senso può portare a risultati concreti di miglioramento. Esploreremo alcuni degli scenari aziendali più critici in ambito logistico, dalla gestione del ricevimento della materia prima alla produzione del prodotto finito, passando per le attività di stoccaggio, prelievo e consegna. In ogni fase, analizzeremo in modo critico i processi e le possibili soluzioni di automazione, valutando attentamente l'applicabilità di ciascuna di esse. Tuttavia, è importante sottolineare che il software non deve essere visto come un fine a se stesso, ma piuttosto come uno strumento per analizzare e migliorare i processi logistici. Proprio per questo, mostreremo esempi concreti di applicazione di software di gestione logistica, evidenziando come il software possa diventare un'importante leva di miglioramento in ambito logistico, soprattutto in caso di magazzini.

Legge
20220313_LEANBET_Avv-Laura-Altieri.jpg

Laura Altieri, LEANBET

Roverbella (MN) o in remoto.

 9-13

4 ORE

Consulente legale Leanbet

2° SESSIONE
Venerdì 23/2

COME STRUTTURARE UN VALIDO PROCESSO DI ACQUISTO

Questa sessione si propone di fornire ai partecipanti tutti gli strumenti giuridici per un approccio consapevole nell’ambito della vendita/acquisto di prodotti al fine di divenire maggiormente consapevoli della propria efficacia di negoziazione e chiudere buoni e profittevoli accordi scongiurando i rischi negativi legati alla mancanza di conoscenze giuridiche di base sottese ad ogni acquisto/vendita di beni.

Progetto senza titolo (4).png
2020_GD_foto primo piano.jpg

Giorgio Dorigo, STEELCO

Riese Pio X (TV)

9-16

6 ORE

Chief Operating Officer and Board member at Steelco Spa a Miele Group Company

I KPI 

L'obiettivo di questa sessione è descrivere l'esperienza di analisi e implementazione di un sistema di indicatori chiave di performance (KPI) multi-plant nell'ambito produttivo. Verranno esaminati non solo i principi guida per l'implementazione di un sistema di indicatori, ma anche le modalità per introdurre e sviluppare una cultura della misurazione come fondamento del miglioramento continuo. Verranno presentati casi concreti di dashboard aziendali per monitorare i vari livelli dell'azienda, dallo shop floor ai vertici. La finalità è quella di fornire un quadro completo delle migliori pratiche per la definizione, implementazione e monitoraggio dei KPI nell'ambito delle operazioni aziendali.

WhatsApp Image 2022-11-05 at 16.58.08 (1).jpeg
20201031_FOTO MARISA BERGAMINI - LEANBET.JPG

Marisa Bergamini, LEANBET

9-13 | 14-16

6 ORE

Psicoterapeuta e people care leader di Leanbet

Venerdì 22/3

LE SOFT SKILLS IN AREA OPERATIONS

La gestione del personale: un'analisi dei processi complessi che comprendono l'acquisizione delle risorse umane in azienda, la loro amministrazione, valutazione e sviluppo. Verranno esposte le migliori pratiche per ottimizzare il rapporto tra il sistema delle risorse professionali disponibili e gli obiettivi da raggiungere, nonché per individuare la persona giusta da collocare nel posto giusto. Si approfondirà l'integrazione tra persona e cultura aziendale, nonché il processo di onboarding.

Leadership diffusa, dove prevale il "noi efficace" rispetto al "io potente"; l'importanza del carisma, del senso di appartenenza e del senso di identità di gruppo come doveri di un leader. Saranno analizzate la capacità di autoriflessione e la consapevolezza di sé come caratteristiche indispensabili per comprendere gli altri, così come le competenze soft di un team leader. Si esploreranno inoltre la comunicazione efficace e l'ascolto attivo.

Dinamiche dei gruppi di lavoro: il team, le dinamiche emotive, la gestione dei conflitti e le relazioni interpersonali. Si analizzerà l'importanza della coerenza nella comunicazione e nei comportamenti, nonché il coinvolgimento di tutte le persone nei processi aziendali. Si affronteranno temi quali la negoziazione, il potere e l'influenza, la formazione dei gruppi e i processi decisionali. Si approfondiranno le trappole e gli assunti di base del gruppo e si illustrerà il valore di un team funzionante.

Logo FAST_page-0001_edited.jpg
20201030_Foto_Chies Alberto.jpg

Alberto Chies, FAST

Montagnana PD o in remoto.

9-13 | 14-16

6 ORE

Operation Manager Fast SpA

5° SESSIONE
Venerdì 12/4

IL FLUSSO IN AREA OPERATIONS

Il terzo pilastro teorizzato da Womack e Jones per spiegare i principi del Toyota Production System è il perseguimento del flusso all'interno dell'azienda. Per un operation manager, comprendere dettagliatamente il flusso delle attività dell'azienda è un dovere, ma se affrontato con il giusto stimolo può diventare anche un'opportunità per perseguire obiettivi come il miglioramento del delivery time o la riduzione dei colli di bottiglia. Una pietra miliare da porre in un percorso di cambiamento o ottimizzazione è la resa intellegibile di questo flusso a tutti, utilizzando la Value Stream Map (VSM).

In questo modulo, discuteremo di come la VSM diventi uno strumento di analisi, miglioramento, visione e leadership, attraverso esempi pratici che aiuteranno a comprendere come la VSM diventa un potente strumento in base alle sue diverse declinazioni.

Cimbali logo.jpeg
20201110_Foto_Stafano_Campanerut_2_edited.jpg

Stefano Campanerut, CIMBALI

In remoto

9-13

4 ORE

Group Quality Manager presso Gruppo Cimbali SpA

6° SESSIONE
Venerdì 3/5

LA QUALITA'

La qualità è un aspetto cruciale dell'operations e deve essere considerata pervasiva in tutte le attività aziendali. Spesso, delegare la responsabilità della qualità ad un singolo ente è un limite che molte realtà industriali devono superare. È importante che ogni individuo all'interno dell'azienda si assuma la responsabilità di garantire la qualità dei prodotti e dei processi.

In questo modulo, esploreremo i processi di gestione delle segnalazioni provenienti dal mercato, gli scarti di produzione e i problemi correlati. Inoltre, condivideremo i programmi di miglioramento qualitativo (QIP) e discuteremo come possono essere implementati in tutte le aree produttive.

Approfondiremo anche la gestione dei problemi tramite l'utilizzo della metodologia A3 e l'importanza dei team operativi nella risoluzione dei problemi. Inoltre, discuteremo l'importanza dei dati nella gestione della qualità e la priorità delle attività di miglioramento.

Durante il modulo, vedremo esempi pratici di miglioramenti qualitativi ottenuti attraverso l'adozione di processi di gestione della qualità e come questi abbiano permesso di ottenere risultati concreti nella produzione aziendale.

xylem.png
2021_immagine_luca_campanaro.jpg

Luca Campanaro, XYLEM

Montecchio Maggiore (VI) o in remoto.

9.30-13 | 14-16

6 ORE

Director, Manufacturing Excellence Pumps and Circulators Europe

7° SESSIONE
Giovedì 9/5

INDUSTRIALIZZAZIONE

MANUTENZIONE

e KAIZEN PROMOTION OFFICE

L'industrializzazione rappresenta una funzione strategica di primaria importanza nell'ambito delle Operations. In un'epoca in cui l'innovazione tecnologica, tra cui l'Industry 4.0, è un requisito fondamentale per le organizzazioni, questa funzione è un partner essenziale per guidare la trasformazione.

In questo modulo, esploreremo concretamente come la funzione di industrializzazione collabora con la manutenzione e il CI per agevolare il processo che va dal concept di prodotto alla produzione. Durante il Factory Tour, analizzeremo casi di best practice in un'azienda orientata al miglioramento continuo, offrendo uno sguardo dettagliato sui processi di industrializzazione implementati con successo.

Image by NOAA
Fabrizio.jpg

Fabrizio Salton, R&D

In remoto

9-13

4 ORE

 R&D Manager Electrolux Professional

8° SESSIONE
Venerdì 24/5

R&D IN FABBRICA

Il contesto globale in cui le aziende operano sta subendo un cambiamento significativo a causa della globalizzazione e degli effetti della pandemia. La progettazione agile e strutturata insieme a processi di sviluppo adeguati, l'interazione e la sinergia tra le varie funzioni aziendali e una catena di approvvigionamento reattiva sono tutti strumenti essenziali per affrontare queste nuove sfide. In questo modulo esploreremo le esperienze di successo di una multinazionale che da anni si è reinventata continuamente, adottando nuove strategie organizzative e tecnologie innovative per restare competitiva.

Lavoratore di magazzino con walkie talkie
20201103_Foto_WALDO PAGANI.jpg

Waldo Pagani, ELECTROLUX

In remoto.

9-13

4 ORE

Vice President Logistics presso Electrolux Professional

9° SESSIONE
Venerdì 7/6

GESTIONE DELLE SCORTE e DEI PROCESSI DI MAGAZZINO

In che modo le scorte possono essere considerate come una funzione strategica all'interno dell'azienda? Quali sono gli impatti economico-finanziari delle scorte? E soprattutto, quali sono i principi e le regole fondamentali per la loro gestione efficace?

Il magazzino non deve essere visto soltanto come un luogo dove stoccare la merce, ma come un elemento cruciale per la gestione delle scorte e la redditività dell'azienda. Quali sono le tecniche più importanti da applicare e gli obiettivi di performance di un magazzino? In che modo può contribuire alla redditività dell'azienda?

In questo modulo, esploreremo le funzioni strategiche delle scorte e la loro gestione, analizzando gli impatti economico-finanziari e le regole fondamentali per la loro gestione efficace. Esamineremo anche il ruolo cruciale del magazzino e le tecniche più importanti per gestire le scorte in modo efficace.

Inoltre, attraverso casi concreti tratti dall'esperienza nella gestione quotidiana di magazzini di prodotto finito e magazzini di ricambi, avremo la possibilità di approfondire la gestione delle scorte direttamente sul gemba aziendale.

Nero Chess Pieces
2023_Alberto_Mariotto.jpg

Alberto Mariotto

Adro(BS) e  in remoto

9-16.00

6 ORE

General Manager

Venerdì 14/6

INTRODUZIONE ALL'OPERATIONS

STRATEGIA&OPERATIONS

LA SUPPLY CHAIN e LA GESTIONE

DELLA DOMANDA DI MERCATO

Operations efficienti ed efficaci discendono da un’elevata consapevolezza della strategia aziendale. Le Operations devono quindi essere in grado di interpretare correttamente le richieste del mercato e calarle in azioni concrete all’interno del proprio ambito. L’ascolto del cliente e la corretta interpretazione dei criteri che orientano la sua scelta stanno alla base della visione operativa. Definire in modo chiaro dei concreti obiettivi di performance è fondamentale per essere competitivi all’interno di mercati sempre più selettivi.

 

Sul fronte della supply chain è sensato chiedersi: perché un cliente sceglie i nostri prodotti? Quali criteri guidano la sua scelta? Come captare e analizzare più efficacemente le richieste del mercato? Come segmentare l’offerta e come gestire la gamma prodotti? A queste e a molte altre domande la seconda parte di modulo cercherà di rispondere attraverso esempi concreti supportati dalle riflessioni maturate nel corso di una lunga esperienza. A partire da una certezza: una corretta visione della supply chain può aiutarci tradurre i bisogni del cliente in specifiche produttive e in logiche distributive, traducendosi in un fattore di competitività per l’azienda.

20210507_093923.jpg
20201107_Foto_Christian_Mancini_2.jpeg

Christian Mancini, LEANBET

Frassineta - Bagno di Romagna FC

9-13 | 14-16

6 ORE

Formatore Esperienziale Leanbet

11° SESSIONE
Venerdì 21/6

L'APPRENDIMENTO IN AZIENDA

L'apprendimento esperienziale è una metodologia di facilitazione allo sviluppo e al cambiamento tramite la creazione di esperienze psico-fisiche in situazioni di gruppo o individuali. Intende avviare processi e apprendimenti che possono facilitare lo sviluppo delle "life skills”. Sappiamo tutti che studiare e praticare sono due cose ben diverse.

Che cosa fa la differenza? L'esperienza. 

Per questo, oltre alle attività, in una situazione di apprendimento esperienziale sono previsti momenti di riflessione condivisa, attraverso molteplici strumenti e tecniche, mirati a far emergere una conoscenza autentica e specifica, determinata dagli individui e dal gruppo e declinata in base alle loro età, stato d’animo e orizzonte formativo. In questo tipo di apprendimento, il gioco svolge un ruolo decisivo perché capace di rendere l’esperienza appassionante ed entusiasmante. Il gioco attrae e coinvolge spontaneamente, mettendo in moto tutta la persona attraverso il divertimento, condizione indispensabile per vivere un processo anche molto impegnativo in modo realmente sostenibile. Lo strumento è quello della metafora: l’esperienza del gioco potrà essere applicata in maniera analoga ad altre sfere della vita quotidiana. L’apprendimento esperienziale appartiene a ogni età e condizione, è adatto alla sperimentazione di abilità sociali e competenze emotive ma anche a conoscenze più propriamente didattiche, tramite l’adattamento della logica esperienziale ai contenuti disciplinari, ed è applicabile in diversi contesti, outdoor e indoor. 

alì_logo_MV_2020-01.jpg
2020_Foto_Matteo_Cucchio.png

Matteo Cucchio, ALI'

In remoto

9-13

4 ORE

Logistics Director Alì Supermercati

12° SESSIONE
Venerdì 5/7

LA GESTIONE QUOTIDIANA DELL'OPERATIONS

In molte aziende accade spesso di avere piani strategici ben strutturati, ma che poi non vengono mai messi in pratica nella realtà operativa. Allo stesso modo, può accadere che le operations siano estremamente efficienti e ben organizzate, ma che manchi una strategia di lungo periodo. Ma ciò che rende il tutto ancora più complesso e difficile da gestire sono le persone, che rappresentano l'asset più importante, ma anche il più difficile da prevedere, gestire e coltivare nel lungo periodo.

In questo incontro, l'obiettivo è di mettere in luce l'importanza di costruire una strategia aziendale che si declini in obiettivi operativi governabili nel day by day, ponendo al centro le persone. Si tratterà di analizzare come creare un piano strategico concreto ed efficace, che tenga conto sia delle esigenze a breve termine che di quelle a lungo termine, con particolare attenzione all'aspetto umano.

Verranno inoltre analizzati casi concreti di aziende che hanno saputo creare un equilibrio tra obiettivi a breve termine e strategie di lungo periodo, focalizzandosi sull'importanza delle risorse umane. Grazie a queste esperienze, si potranno apprendere i migliori metodi per gestire efficacemente i collaboratori, motivandoli e coinvolgendoli in modo che possano contribuire attivamente alla realizzazione degli obiettivi aziendali.

2024_cimbali_logo.png
20201105_Foto_Christian Biscontin.jpg

Christian Biscontin, CIMBALI

Binasco (MI) o in remoto.

9-13 | 14-16

6 ORE

Direttore Operations Gruppo Cimbali SpA

13° SESSIONE
Giovedì 18/7

LA GESTIONE DEL PLANT PRODUTTIVO

Le imprese stanno attraversando una fase di grande trasformazione, in cui le tecnologie digitali e l'automazione collaborativa giocano un ruolo sempre più centrale. Questo processo richiede un'attenta riflessione su come integrare queste nuove tecnologie in maniera sostenibile, tenendo in considerazione le persone, i processi e le tecnologie esistenti.

In questo modulo verranno approfondite le fondamenta irrinunciabili per affrontare questo cambiamento, mettendo al centro la gestione del capitale umano all'interno delle aziende. Si esplorerà il punto di vista di un direttore operations su come accompagnare la trasformazione in logica Lean/KaiZen, con particolare attenzione alla Supply Chain e alla Sicurezza.

Durante la visita guidata in azienda, verranno mostrati casi concreti di come questi concetti si traducono in pratica, consolidando le conoscenze acquisite durante il corso. In particolare, si potranno osservare le tecnologie all'avanguardia impiegate per migliorare la produttività e la sicurezza dei lavoratori, e come queste siano state integrate nei processi aziendali.

Il percorso formativo è finanziabile attraverso i fondi inter professionali.

Le 13 sessioni (per 68 ore di formazione complessive) si svolgeranno in presenza(quando previsto) o in remoto.

In alternativa sarà possibile inscriversi in modalità unicamente da remoto.

La quota di partecipazione in presenza(quando previsot) è di Euro 3.500 + IVA a partecipante per l’intero percorso e di € 350 + IVA a partecipante per ciascun Modulo/sessione (se acquistati singolarmente).

La quota di partecipazione solo da remoto è di Euro 2.900 + IVA a partecipante per l’intero percorso e di € 250+ IVA  a partecipante per ciascun Modulo/sessione (se acquistati singolarmente).

Il pagamento va effettuato anticipatamente tramite bonifico bancario entro almeno 2 giorni prima di ciascun Modulo.​

 

Per iscriversi basta telefonare al 376 210 81 66 o scrivere un’email a fabri@leanbet.eu.

La richiesta di iscrizione, debitamente firmata, deve essere inviata via e-mail a fabri@leanbet.eu

2 giorni prima di ciascun Modulo.

Richiedi maggiori informazioni

footer.jpg

Contatti

fabri@leanbet.eu

+39 376 210 8166

  • Facebook - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
bottom of page