• Leanbet

Prossimamente...fondo formazione...grande opportunità per le aziende

Entro pochi giorni dovrebbe uscire il nuovo bando 2022 finalizzato alle nuove competenze.

Il bando si chiude ad esaurimento risorse ed è quindi necessario essere molto tempestivi.


Trovate di seguito alcune specifiche :


OGGETTO

​Il FNC è un fondo pubblico cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo (FSE), nato per contrastare gli effetti economici della pandemia Covid 19. Permette alle imprese di organizzare formazione per i propri lavoratori per adeguare le loro competenze

OBIETTIVO

Supportare la crescita professionale dei lavoratori attraverso la formazione per velocizzare i cambiamenti organizzativi e produttivi delle imprese in seguito ai mutamenti generati dal COVID. La formazione dovrà consentire ai lavoratori di acquisire competenze coerenti con i sistemi di qualificazione vigenti nelle regioni e/o a livello nazionale.

BENEFICIARI

Datori di lavoro privati, imprese o liberi professionisti, associazioni con dipendenti, che applicano un CCNL.

CHI PUO’

PARTECIPARE

ALLA

FORMAZIONE

Dipendenti a tempo determinato, indeterminato, apprendisti (non per la formazione

obbligatoria), lavoratori interinali, lavoratori con qualsiasi inquadramento (operai, impiegati,

quadri,dirigenti).Ilavoratorinondevonoessereincassaintegrazionealmomento

dell’erogazione della formazione (per tutta la durata del lor percorso formativo).

SPESE AMMISSIBILI

L’impresa recupera il 100% del costo lordo (retributivo, contributivo e assistenziale) del lavoro dei dipendenti in formazione fino ad un massimo di 250 ore per lavoratore. Non rientrano tra i rimborsi i ratei di mensilità aggiuntive o TFR e il premio di produzione.

L’erogazione del contributo è fatta da INPS (70% ad approvazione del progetto e 30% a saldo a rendicontazione avvenuta).


I costi della docenza NON sono ricompresi nel contributo del FNC; è tuttavia possibile in alcuni casi fare ricorso in contemporanea ai Fondi Interprofessionali.

VANTAGGI PER I LAVORATORI

​o Sviluppo di nuove competenze professionalizzanti.

o Possibilità di riqualificazione professionale.

o Ottenimento di specifica attestazione sulla formazione riferita ai sistemi di certificazione regionale o all’Atlante del lavoro nazionale o a sistemi europei.

COSA SERVE

​É richiesto l’Accordo Collettivo sindacale per la riduzione dell’orario di lavoro e la conversione in orario di formazione.

È richiesta la presentazione di un progetto formativo con indicazione di corsi, durate, obiettivi, metodologie, competenze in ingresso e in uscita, docenti, profilo dei partecipanti, costi del lavoro, informazioni su azienda, progetti di sviluppo e cambiamento che generano la richiesta di formazione per i lavoratori, attestati.

I lavoratori in formazione NON devono essere in CIG nel periodo della formazione.

Contattate il team LEANBET per ricevere maggiori informazioni e lavoreremo insieme con i partner sul territorio italiano.




25 visualizzazioni0 commenti